L’inizio della primavera porta con sé debolezza, insonnia, irrequietezza e mancanza di concentrazione. Abbiamo dunque un maggiore bisogno di carboidrati per contrastare difficoltà di attenzione e senso di debolezza. Inoltre la maggiore esposizione alla luce diminuisce la secrezione di melatonina, inibendo il sonno causando insonnia di notte e stanchezza di giorno!Come fare quindi per ricaricare le batterie ed affrontare lo stress?
A colazione utile un pieno di energia con yogurt naturale, frutta di stagione, semi oleosi e fiocchi d’avena.
I probiotici contenuti nello yogurt sono una delle armi migliori per combattere la cosiddetta “Sindrome da stanchezza cronica” contenendo triptofano, un precursore della serotonina, ritenuto in grado di favorire lo sviluppo di una sensazione generale di calma e di rilassatezza. I semi oleosi o la frutta secca apportano omega-3 e microelementi essenziali che contribuiscono a trasformare in energia il cibo che ingeriamo. La frutta secca, come mandorle, arachidi o noccioline costituisce anche un ottimo spuntino pomeridiano.L’avena è un cereale in grado di mantenere stabile la glicemia, dona un’energia che perdura nel tempo evitando l’improvviso calo di energia di metà mattina che induce la ricerca di spuntini iperzuccherini, inoltre è ricca di fibre che favoriscono il corretto funzionamento dell’ apparato gastrointestinale.
Una passeggiata di 30 minuti  ogni giorno scaricherà le tensioni, contrasterà la stanchezza e la debolezza, stimolerà la produzione di endorfine, dotate di proprietà analgesiche e donano maggiore serenità e tranquillità. L’aumento della esposizione al sole migliorerà il tono dell’umore grazie all’aumento della produzione di vitamina D, prezioso micronutriente utile a molte funzioni del nostro organismo. Ma attenzione, vestiamoci “a strati” per fronteggiare i cambi di temperatura, proteggendoci dal caldo eccessivo!

Facciamo attenzione poi alla cena: il pasto serale, quello più vicino all’ora del sonno, dovrebbe apportare non più del 30% delle calorie dell’intera giornata e non essere abbondante né in grassi né in zuccheri semplici, ma apportare calorie soprattutto da cereali come pasta o riso associati o legumi, oppure da proteine come quelle del pesce.
Importante infine è assicurarsi il giusto riposo notturno: dormire ininterrottamente per un numero sufficiente di ore (circa 8h per un adulto) è indispensabile per il benessere fisico e mentale dell’ organismo e per non accusare stanchezza e spossatezza durante il giorno!